Anatomia patologica

Scuola di specializzazione per medici nuovo ordinamento D. I. 68/15

 La Scuola di Specializzazione in Anatomia Patologica presso l'Università deglli Studi di Padova si pone l'obiettivo di fare acquisire al medico in formazione gli elementi utili alla valutazione, anche epicritica, delle correlazioni anatomopatologiche inerenti alle principali patologie sub-specialistiche quali neuropatologia, patologia cardiovascolare, dermatopatologia, ematopatologia, uropatologia, ginecopatologia, patologia pediatrica, patologia ossea e dei tessuti molli, patologia gastroenterologica, endocrinopatologia e patologia polmonare-mediastinica.

E', inoltre, ritenuto fondamentale l'apprendimento delle competenze necessarie per l'organizzazione e la gestione delle tecniche autoptiche, dei laboratori di diagnostica istopatologica e immunoistochimica, di citopatologia diagnostica, di patologia ultrastrutturale e di biologia molecolare applicata alla isto-citopatologia, comprendendo anche corsi inerenti alla sicurezza nei laboratori e lo smaltimento dei residui biologici e chimici.

La Scuola di Anatomia Patologica è centro di riferimento internazionale della patologia dei tessuti molli e un riferimento nazionale della patologia gastroenterica; sono, inoltre, numerose le richieste di "seconda opinione" che i Dirigenti medici ricevono annualmente e nelle quali i medici in formazione vengono attivamente coinvolti. L'U.O.C. di Anatomia Patologica dell'Azienda Ospedaliera di Padova riceve annualmente circa 80.000 campioni tra biopsie, campioni operatori, esami citologici e molecolari.

I medici in formazione apprendono progressivamente i fondamenti della patologia macroscopica e microscopica con l'affiancamento quadrimestrale di un Tutor esperto in una specifica patologia di riferimento, inoltre, durante i 4 anni di formazione, la Scuola di Specializzazione offre la possibilità di seguire progetti di ricerca affiancando un Tutor, il quale viene scelto, autonomamante e direttamente, dal medico in formazione. La Scuola incoraggia e promuove l'attività scientifica, offrendo innumerevoli occasioni di collaborazione in progetti di ricerca, anche con Università estere. Sulla base di un progetto professionalizzante e/o di ricerca condiviso tra il medico in formazione e, il Tutor di riferimento e il Direttore della Scuola.

Il gruppo di Anatomia Patologica dell'Università degli Studi di Padova dirige e collabora in numerosi progetti di ricerca e vanta un'attiva produzione scientifica. In questo modo, il medico in formazione gioverà di numerose opportunità di ricerca attraverso le quali potrà non solo completare il proprio percorso formativo con la stesura di una tesi scientifica ma anche dotarsi di un solido curriculum scientifico.

Durante i diversi anni di formazione, il medico è tenuto al raggiungimento progressivo di specifici e ponderati obiettivi formativi individuati dal Direttore della Scuola, al fine di facilitare un progressivo miglioramento. I medici in formazione sono tenuti, inoltre, alla partecipazione di una serie di conferenze, sia organizzate direttamente dal Direttore (incontri definiti "journal club" per il confronto di casi in cui spesso i medici in formazione vengono coinvolti attivamente nella presentazione e discussione) e sia organizzate esternamente alla Scuola (convegni).

Durante il percorso formativo, il medico svolgerà la sua attività professionalizzante all'interno della rete formativa della Scuola di Anatomia Patologica quali: Treviso, Rovigo, Vicenza, Belluno/Feltre, Venezia, Bassano del Grappa, Camposampiero.

 

Direttore: Angelo Paolo Dei Tos; 
email: angelo.deitos@unipd.it; tel. 049 8213788

Dipartimento di Medicina - DIMED
mail: specializzazione.anatpatol.dimed@unipd.it

Durata: 4 anni

Requisiti per l’ammissione: laurea in Medicina e Chirugia e abilitazione all'esercizio della professione.